Benvenuto nel portale della Rete Civica del Comune di Marzabotto - clicca per andare alla home page

Certificato di residenza storico

 

I certificati di residenza storici sono di tue tipi:

  • certificato cronologico di residenza: è rilasciato al cittadino residente presso il Comune di Marzabotto al momento della richiesta, e attesta i diversi indirizzi nei quali si è stati residenti nell'ambito del Comune di Marzabotto.

  • certificato storico di residenza: è rilasciato al cittadino che in passato è stato residente nel Comune di Marzabotto, e attesta la data di iscrizione e di cancellazione dalle liste anagrafiche del Comune di Marzabotto.

 

Requisiti

Questo certificato può essere richiesto previa motivazione "giuridicamente tutelata" (art. 22, comma 1, lett. b della legge n. 241/90):

  • dal diretto interessato;

  • da chiunque interessato purchè si conoscano i dati precisi dell'intestatario e può essere rilasciato solamente se non vi ostano particolari motivi (art. 33, comma 2, DPR 223/1985).

Costo

Il certificato di residenza storico è soggetto all’assolvimento dell’imposta di bollo, tranne nei casi di esenzione espressamente previsti dalla legge.

Si riporta, al riguardo, quanto specificato dalla Direzione Centrale per i Servizi Demografici del Ministero dell’Interno:
In caso di esenzione, spetta al soggetto richiedente dichiarare il relativo uso ed indicare la norma di riferimento che dispone il diritto all’esenzione, in quanto l’agevolazione non può essere presunta.

L’obbligo a carico dell’Ufficiale di anagrafe consiste nell’indicare espressamente in calce al documento che rilascia, il caso di esenzione dall’assolvimento dell’imposta di bollo, l’uso e l’articolo della tabella all. B del D.P.R. n. 642/1972 o della norma speciale di riferimento.

in carta libera 0,52 per diritti di segreteria;

in bollo 14,62 più euro 0,78 per diritti di segreteria.

 

La Legge n. 604/1962, nell'allegato tab. D, stabilisce, al punto 6-bis, che il richiedente deve pagare per i certificati e attestati redatti a mano (significa: non estratti da sistema informatizzato), con ricerca d'archivio, 5,16 per ogni nominativo contenuto nel certificato, oltre alla marca da bollo se dovuta.

Nel caso in cui il certificato sia esente dal bollo (per esempio non è il caso della ricostruzione dell'albero genealogico che non è un uso esente da bollo), il diritto si riduce della metà a 2,58.

 

A seguito dell'entrata in vigore della legge di stabilità (L. 183/2011), dal 1° gennaio 2012, agli uffici pubblici è vietato rilasciare certificati per provare stati, fatti e qualità personali da esibire ad altre pubbliche amministrazioni ed ai privati gestori di pubblici servizi (art. 40, D.P.R. 445/2000).

 

Pertanto a far data dal 1° gennaio 2012, i cittadini, nei rapporti con gli organi della Pubblica Amministrazione e i gestori di pubblici servizi, NON POTRANNO UTILIZZARE CERTIFICATI;

i privati dovranno quindi presentare  l’AUTOCERTIFICAZIONE.

 

I certificati avranno valore giuridico solo se utilizzati nei rapporti con altri privati.

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 1 della tariffa (All. A) del D.P.R. 642/1972, i certificati anagrafici sono SOGGETTI ALL’IMPOSTA DI BOLLO FIN DALL’ORIGINE, pertanto il funzionario che li emette deve redigerli applicando la marca da bollo da Euro 14,62.

I certificati anagrafici possono essere rilasciati in esenzione dall’imposta di bollo solo per gli usi espressamente previsti dalla legge (tabella B del D.P.R. 642/1972), nonché dalle specifiche leggi speciali.

 

Nota

Il cittadino può richiedere anche che il documento gli venga spedito, allegando alla richiesta scritta una busta preaffrancata per il ritorno e il relativo importo di cui sopra (unitamente alla marca da bollo se occorrente).

Dovendosi assolvere ai pagamenti previsti non sono ammesse richieste via fax o e-mail (neanche certificata) da parte di privati.

I certificati che richiedono una consultazione presso gli archivi anagrafici sono rilasciati entro 30 giorni dalla domanda.

Nei rapporti con le pubbliche amministrazioni, gli gestore di un pubblico servizio, ed i privati che vi consentono, i certificati possono essere sostituiti da autocertificazione.

 

 

Normativa

Decreto del Presidente della Repubblica 28/12/2000 n. 445

Legge n. 604/1962, allegato tab. D

L. 183/2011

 

 

 

 

logo piccolo comune.jpg

 

COMUNE DI MARZABOTTO 

Settore Servizi Generali

Responsabile  Marina Gensini

Indirizzo  P.zza XX Settembre n. 1 – 40043 Marzabotto Bo

Orario   Tutti i giorni feriali dal lunedì al sabato dalle ore 08:30 alle ore 12:30

Telefono  051 6780511

Fax  051 931350

E-mail  urp@comune.marzabotto.bo.it

Sito Web  http://www.comune.marzabotto.bo.it

 

 

 



torna alla pagina precedente
cerca nel sito
motore di ricerca
Leggibilità
LeggibilitàVisualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica
 
<< dicembre 2022 >>
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
             
 
 

Comune di Marzabotto
Piazza XX Settembre, n. 1 40043 - Marzabotto tel. +39.0516780511 - fax: +39.051.931350
Indirizzo di posta elettronica certificata: comune.marzabotto@cert.provincia.bo.it
PARTITA IVA : 00530261205 CODICE FISCALE :01042720373


Sito web realizzato da Ai4Smartcity s.r.l. © 2022